Pesto botulino eataly milano

Postato . La categoria: Annunci

1 2 3 4 5 790 voti

La dicitura “grassi estranei” non può essere intesa nel senso restrittivo di “non appartenenti alla medesima categoria di quelli contenuti nell’ingrediente di paragone” ma anche “in quantità percentuali differenti da quelle tipiche dell’ingrediente di paragone” e cioè del cacao: si noti infatti che nell’etichetta è specificato che si fa riferimento ai grassi contenuti “per natura” nel cacao.Il suo ruolo nella formula o ricetta del prodotto è perciò diverso da quello di un ingrediente.Insomma ho la sensazione che siamo di fronte a una situazione simile a quella dell’indicazione “senza zuccheri aggiunti” nella marmellata che, oltre alla frutta principale dalla quale la marmellata prendeva il nome, conteneva in realtà altri zuccheri introdotti attraverso altra frutta (succo concentrato di mela).In considerazione di ciò, dal nostro umile punto di vista, le informazioni offerte nell’etichetta del prodotto appaiono corrette.Risultato: si è formata schiuma come se ci fosse del detersivo.Incuriosita ho provato a ripetere l’operazione nei giorni seguenti con altre confezioni dello stesso genere ed il fenomeno si è ripetuto.A me risulta che la lecitina di soia sia un lipide e quindi un grasso.Poco importa che sia utilizzato quale emulsionante.Vale a dire anzitutto, con buona memoria delle polemiche europee a discredito della denominazione “cioccolato puro”, che la matrice-cacao non è oltraggiata dalla presenza di grassi di origine diversa dal cacao (e il suo burro).È un ingrediente grasso ed estraneo a quelli contenuti per natura nelle nocciole e nel cacao.Poco conta che nella pasta di cacao, dalla quale si ricava il cacao magro, vi sia il burro di cacao: se non si utilizza la pasta di cacao ma il cacao magro e poi si aggiunge del burro di cacao, il consumatore non è in grado di capire se la percentuale di burro di cacao sia uguale, maggiore o minore di quella contenuta in natura nella pasta di cacao.La lecitina del resto, pur contenendo lipidi, è citata in lista ingredienti quale additivo con funzione emulsionante.Ho tenuto due vasetti con acqua per 3 giorni e la schiuma non è scomparsa. Assunta La nostra lettrice non è stata l’unica a notare questo fenomeno.

Esso apporta quindi un grasso che certamente è estraneo alla nocciola e al cacao. Non sono un esperto di nomenclatura merceologica però a me sembra che se si sceglie di utilizzare il cacao magro, ogni grasso che venga aggiunto alla ricetta sia estraneo. Tra gli ingredienti è però specificato che, oltre a nocciole (45%) e zucchero, è contenuto cacao magro (9%), latte scremato in polvere (5%), burro di cacao, emulsionante: lecitina di soia.Quali ad esempio, in altre referenze della stessa categoria, palma, girasole, soia e colza.Paolo Ianes ————– Risponde Dario Dongo, avvocato esperto di diritto alimentare Il significato della dicitura “senza grassi estranei”, nell’informazione commerciale relativa al prodotto in esame, assume significato in quanto la crema spalmabili Novi, a differenza delle sue concorrenti – a partire dalle più celebri – non contiene grassi di matrici diverse da quelle dei suoi ingredienti primari.Avevo comprato una scatolo di questi legumi e il sapore era buono, tuttavia, dopo aver versato il contenuto in un piatto, ho messo nel barattolo di vetro dell’acqua ed ho agitato il tutto.

Dillo ai tuoi amici: