Dm cellulite creme nivea

Postato . La categoria: Annunci

1 2 3 4 5 154 voti

Ilaria mi scrive: “…Il mio dubbio è sui PEG, polietilenglicoli.Effettivamente il PEG, come dice Ilaria, si considera “atossico” o meglio “poco tossico” e la molecola farmaceutica è perfettamente identica a quella cosmetica.In cosmesi gli etossilati sono fondamentali proprio per questa natura anfifilica.Per quanto i PEG “senza” contaminanti siano sicuri, è comprensibile che, anche se la pratica può essere considerata scorretta, molte marche oggi reclamizzino i propri cosmetici come : PEG FREE.…” E’ la dose che fa il veleno o il rimedio, quindi nessuna sostanza è dannosa a priori per l’uomo o l’ambiente se non se ne definisce l’esposizione. Quelli che vengono normalmente chiamati PEG nel cosmetico sono sostanze etossilate, cioè molecole trasformate da una reazione con l’ossido d’etilene.Liberata Sportiello* e Lidia Sautebin*° *Dipartimento di Farmacologia Sperimentale e °Centro Interdipartimentale di Ricerca in Farmacoeconomia e Farmacoutilizzazione, Facoltà di Farmacia, Università di Napoli Federico II.La farmacopea però definisce chiaramente le soglie delle impurità e contaminazioni ammesse per un utilizzo farmaceutico.Probabilmente quelli ad uso cosmetico non sono gli stessi impiegati in campo farmaceutico, ma è possibile che in cosmesi siano così dannosi?

Praticamente tutti gli estratti vegetali possono essere contaminati da pesticidi e metalli pesanti. Viene spontaneo il dubbio che tutta questa comunicazione pubblicitaria che promuove il cosmetico evidenziandone gli ingredienti emozionali, abbia individuato i PEG tra gli ingredienti TABU’.Il principale effetto di questa reazione è quello di legare una frazione idrosolubile a sostanze normalmente liposolubili, creando molecole che ” amano sia l’acqua che l’olio ” cioè anfifiliche.Nel cosmetico può entrare anche il poli-etilen-glicole non legato a sostanze lipofile, quindi con una natura solo idrofila.So che quelli utilizzati nei farmaci non sono tossici, anzi, sono utilizzati per le loro caratteristiche atossiche (almeno questo è ciò che mi hanno insegnato all’università).In questo caso, in funzione del peso molecolare, il PEG “viscosizza” l’acqua.

Dillo ai tuoi amici: