Ritidectomia post operatorio intervista

Postato . La categoria: Diabete

1 2 3 4 5 260 voti

Il secondo step è l’arretramento, anche qui sono pochi centimentri (circa 1 o 2 cm), del plastisma ed il suo accorciamento per mezzo di un plicaggio, cioè di una “ripiegatura” necessaria per donare al collo la tensione giusta.Fissato il platisma con dei punti che di solito sono biocompatibili e riassorbibili, si giunge alla fase finale del lifting, che consiste nel risollevare la cute in superficie con un'eventuale asportazione della pelle in eccesso.Due le opzioni per il chirurgo plastico: o accorciare lo Smas, rimuovendone una porzione, per poi suturare i margini in tensione, oppure “duplicarlo” con punti di sutura frazionandolo all’indietro e in alto, per riposizionarlo.Si tratta di un intervento abbastanza complesso, in particolare l'intervento di lifting del collo opera sulla pelle molle e rilassata del collo e sul grasso accumulato nel sottomento.Non esiste un'età più idonea di altre, il momento arriva quando si ritiene opportuno. Consisteva nell’incisione e nell’asportazione di un piccolo tratto di pelle, poi “tirata” indietro e suturata in tensione.I prezzi per un lifting al collo oscillano tra i 4000 e i 5000 euro.

Dillo ai tuoi amici: