Terapia dell'obesità

Postato . La categoria: Alimentazione

1 2 3 4 5 242 voti

Ha esperienza in tutti i principali interventi per l’obesità, tra cui la diversione biliopancreatica, il bendaggio gastrico, la sleeve gastrectomy, il bypass gastrico, il duodenal switch e la chirurgia di revisione.In Pineta Grande si eseguono quindi i seguenti interventi: palloncino endogastrico, bendaggio gastrico regolabile, sleeve gastrectomy, by-pass gastrico, diversione bilio-pancreatica.Presso il Centro sono eseguiti tutti gli interventi in laparoscopia e chirurgia mininvasiva ed endoscopica, come il posizionamento del palloncino intragastrico.Un’assistenza dedicata Il Centro per il trattamento dell’Obesità è all’avanguardia non soltanto per le tecniche mininvasive, che oggi appresentano il nel trattamento bariatrico dell’obesità, ma anche per l’assistenza ai pazienti: il Centro può avvalersi delle altre eccellenze presenti nel Presidio, come la Cardiochirurgia e l’Ortopedia, divisioni strettamente coinvolte nella patologia.Vincenzo Borrelli, responsabile dell’Unità Operativa di Chirurgia Generale – Bariatrica dell’Istituto di Cura Città di Pavia, e la Monica Giuffré, nutrizionista.Dà infatti notevoli benefici per la salute a tutte le età; è quindi da considerarsi come un farmaco, una medicina che se impostata in modo corretto e associata alla dieta, diventa il fulcro fondamentale della terapia anche di molte malattie metaboliche.Un approccio a 360 gradi ai problemi dell’obesità e del sovrappeso Il Centro è in grado di assicurare un approccio multidisciplinare al trattamento dell’obesità lungo tutto il percorso di cura: i pazienti sono assistiti da un’équipe interdisciplinare dedicata, di cui fanno parte il chirurgo bariatrico, una nutrizionista/dietista, uno psichiatra/psicologo, insieme ad anestesista, endoscopista, chirurgo plastico, cardiologo, pneumologo, fisiatra.Grazie alla pluralità delle competenze scientifiche e tecniche, il team si fa carico di tutte le fasi terapeutiche: selezione dei pazienti, scelta dell’intervento, fase perioperatoria, assistenza postoperatoria, gestione delle eventuali complicanze, follow-up programmati.Pavia, 10 maggio 2016 – Due momenti di confronto aperti e gratuiti per fare chiarezza su tutti gli aspetti terapeutici della chirurgia dell’obesità: a disposizione per illustrare le terapie e rispondere alle domande degli interessati il dott.Non tutti i soggetti obesi possono essere operati: vi sono dei limiti di età (tranne casi particolari dai 18 ai 65 anni) ed esistono delle controindicazioni assolute (psicosi, alcolismo, bulimia nervosa).Le varie procedure chirurgiche, inoltre, sono in grado di risolvere – o prevenire – molte delle patologie collegate all’obesità come il diabete mellito, l’ipertensione arteriosa, l’insufficienza respiratoria”. Borrelli si occupa di chirurgia dell’obesità da oltre quindici anni e la sua esperienza nel campo conta più di 1000 interventi eseguiti come primo operatore.Il Centro è attrezzato con: • letti di degenza specifici, a movimentazione elettrica e con una portata di 300 chili; • una sala operatoria dedicata, con un’attrezzatura laparoscopica specifica; • un supporto di rianimazione con 8 posti letto per gestire le emergenze La Chirurgia bariatrica mininvasiva Nell’ambito delle possibilità terapeutiche dell’obesità grave, quando l’approccio conservativo (cioè l’insieme di dieta, farmaci, supporto psicologico e modifiche dello stile di vita) fallisce, la chirurgia rappresenta la cura che consente di ottenere risultati duraturi nel tempo.nel trattamento dei problemi legati all’eccesso di peso; mette a disposizione le risorse mediche e chirurgiche più innovative per curare i casi di obesità grave e ridurre così l’impatto della patologia.

Dillo ai tuoi amici: