Alluce valgo sintomi agitazione gravidanza

Postato . La categoria: Ciglia

1 2 3 4 5 865 voti

Alla sommità si trovano i fiori a capolino di un bel colore giallo-aranciato con i caratteristici petali spettinati e dal gradevole odore aromatico.La pianta ha proprietà medicinali ed è adoperata come rimedio in fitoterapia ed in omeopatia.Durante la notte ha insonnia ed agitazione, soprattutto dopo una fatica intensa.è un’erba perenne appartenente alla famiglia delle Asteraceae. Presenta rizoma bruno e fusto eretto, leggermente peloso, munito alla base di una rosetta di foglie ovali lanceolate, di un verde pallido, con nervature longitudinali sporgenti nella pagina inferiore.Tutti i sintomi peggiorano con il contatto, al tatto, con una leggera pressione, con gli urti, con le scosse, con il movimento, con il freddo umido; migliorano in posizione supina con la testa bassa, con il riposo, con applicazioni calde.Il rimedio omeopatico è il rimedio traumatico per eccellenza e corrisponde agli effetti dovuti a traumi recenti e passati.L’intera pianta contiene un glucoside dal principio amaro, l’, che ha azione simile alla canfora.Dalle sue foglie si ricava il cosiddetto “tabacco di montagna”, usato dalle popolazioni montane per la pipa e come tabacco da fiuto.Il rimedio migliora la circolazione del sangue, la respirazione, ha proprietà antidolorifiche ed antinfiammatorie. Qualsiasi rimedio per uso esterno a base di corrispondono e si associano alle caratteristiche del rimedio.Il i capillari tendono facilmente a rompersi ed a sanguinare nelle zone infiammate (se il soggetto tossisce, espettora muco contenente grumetti di sangue; se il suo apparato urinario è infiammato, emette urina con tracce di sangue; se lo stomaco è infiammato, il vomito contiene tracce di sangue; nelle donne sono possibili mestruazioni abbondanti).La chiave di lettura di questo rimedio omeopatico è lo sportivo, con tutti i problemi cui uno sportivo può andare incontro: disturbi muscolari, traumi, lividi, ematomi, disturbi cardiaci ed inoltre stati febbrili ed eruzioni cutanee, allorché sussiste una particolare condizione psichica.E’ velenosa se ingerita; a forti dosi può provocare tachicardia e paralisi.Si utilizzano i fiori che vengono raccolti durante il periodo della fioritura, scegliendo quelli appena aperti.

Dillo ai tuoi amici: