Artrite reumatoide sintomi ulcera varicosa

Postato . La categoria: Diabete

1 2 3 4 5 400 voti

Le manifestazioni cliniche iniziali sono prevalentemente a carico delle articolazioni, in particolare quelle delle mani, dei piedi e dei polsi, sono caratterizzate dalla presenza di dolore, gonfiore, rossore, calore e limitazione di movimento e si distribuiscono in modo bilaterale e simmetrico.Artrite reumatoide Spondiloartriti sieronegative Lupus eritematoso sistemico Sclerosi sistemica Sindrome di Sjogren Dermato-Polimiositi Connettiviti indifferenziate Vasculiti Osteoartrosi Osteoporosi L’artrite reumatoide è una malattia sistemica caratterizzata da uno stato infiammatorio cronico che interessa principalmente le articolazioni periferiche, anche se può potenzialmente coinvolgere ogni organo ed apparato.La storia naturale della malattia è estremamente variabile: generalmente è caratterizzata dall'alternanza di fasi di infiammazione acuta e di fasi di remissione clinica.Se l’artrite viene curata presto e bene il rischio cardiovascolare viene abbattuto (tabella 3).Il processo infiammatorio ha carattere erosivo e può portare ad una completa distruzione delle strutture articolari fino alla deformità e all’anchilosi.L’artrite reumatoide favorisce lo sviluppo di malattie concomitanti.A livello cutaneo si possono osservare i noduli reumatoidi e sono possibili anche lesioni vasculitiche (ulcere alle gambe, necrosi digitali).Essa può essere presente in una forma localizzata ai capi ossei intorno alle articolazioni colpite (osteoporosi iuxta-articolare), secondaria all’infiammazione locale a livello della membrana sinoviale, e in una forma diffusa; in questo caso è riconducibile a molteplici fattori quali l’infiammazione sistemica, la ridotta attività fisica e l’uso prolungato a scopo terapeutico di corticosteroidi.È frequente, anche nelle forme più lievi, la formazione di cisti sinoviali a livello del cavo popliteo.È una patologia di tipo autoimmune: è presente infatti un’attivazione anomala del sistema immunitario che è responsabile delle lesioni ai tessuti e della cronicizzazione della malattia.Molti pazienti sviluppano anche manifestazioni extra-articolari. Sono frequenti le infiammazioni delle sierose (pleuriti, pericarditi), un interessamento polmonare di tipo nodulare o interstiziale, le sindromi da compressione dei nervi periferici (sindrome del tunnel carpale) e le manifestazioni oculari, come la cheratocongiuntivite secca e l’episclerite.Le patologie cardiovascolari, quali l’infarto del miocardio, l’ictus e la vasculopatia periferica, sono correlate al livello di attività infiammatoria e, di conseguenza, sono associate particolarmente alle forme di artrite più aggressive.

Dillo ai tuoi amici: