Dati sull'obesità in america

Postato . La categoria: Ciglia

1 2 3 4 5 346 voti

Sembra non esserci un pattern uniforme nella distribuzione dell‘obesità nei due generi; globalmente, le prevalenze tendono ad essere più alte nelle donne, anche se questo non si verifica in tutti i Paesi [7].30 kg/m2, interessa almeno 400 milioni di adulti (età superiore a 15 anni), secondo i dati dell‘ Organizzazione mondiale della sanità (Oms) riferiti al 2005.La prevalenza di obesità nel mondo negli adulti di età maggiore a 15 anni in entrambi i generi, raggiunge i valori più elevati in alcune isole dell‘ Oceania, come Tonga, Nauru e Cook Islands (anche oltre il 60% della popolazione); a seguire, nei maschi, Stati Uniti (44,2%) e Argentina (37,4%), e nelle femmine, alcune isole del Mar dei Caraibi e Giordania (oltre il 50%), Stati Uniti e Egitto (circa il 48%).Gli autori dello studio ipotizzano che questi ultimi Paesi stiano transitando in una fase più precoce della diffusione del fenomeno, preliminare rispetto all‘aumento di obesi [7].La prevalenza dell‘obesità nei Paesi industrializzati ha iniziato progressivamente ad aumentare dalla prima metà del 20° secolo.La diffusione ha riguardato inizialmente soprattutto i Paesi sviluppati, come Stati Uniti e Europa, in cui è diventata un problema primario di sanità pubblica.Più recentemente, i dati hanno indicato un incremento importante delle prevalenze anche in Paesi in via di sviluppo, come Messico, Cina, Thailandia.In Paesi in cui l‘obesità è meno diffusa, come Austria, Francia, Italia e Spagna, si prevede che i tassi cresceranno più lentamente, mentre più importante sarà la crescita del sovrappeso.Secondo misure antropometriche autoriferite, le prevalenze variano dal 6,4% negli uomini e 5,9% nelle donne in Norvegia al 26,6% negli uomini e 20,4% nelle donne a Malta.

Le proiezioni per i prossimi 10 anni per alcuni Paesi europei ed extraeuropei (Australia, Austria, Canada, Inghilterra, Francia, Ungheria, Italia, Korea, Spagna, Svezia e Stati Uniti), riferite alla popolazione adulta, indicano due modalità di evoluzione del fenomeno, che si basano sui trend recenti osservati.Nel mondo l‘obesità, definita come un valore di BMI ?A seguire, per quanto riguarda le prevalenze più alte, Grecia, Ungheria e Regno Unito (Galles).Sempre nelle donne, valori che oscillano intorno al 40% si registrano in Paesi dell‘ America Centro-meridionale (Bolivia, Messico, Nicaragua, Cile, Argentina, Perù) [3].Per quanto riguarda gli uomini, le prevalenze maggiori si rilevano in Albania (Tirana) e Regno Unito (rispettivamente, 22,8% e 22%); anche nelle donne, i valori più alti si registrano in Albania (Tirana, 35,6%), seguita da Regno Unito (Scozia), Israele e Bosnia Erzegovina (26%, 25,8% e 25,2%).

Dillo ai tuoi amici: