Lo stress nn fa dimagrire

Postato . La categoria: Diabete

1 2 3 4 5 721 voti

«Il legame tra ansia, stress e fame dipende dal fatto che il cibo è un bisogno primario e atavico necessario alla sopravvivenza e che resta scritto come un codice nella memoria» spiega la psicoterapeuta Vinciguerra.Forma fisica che spesso, per questi soggetti, non è mai soddisfacente e genera altro stress e ansia. Sciupati e con il viso incavato alcuni; gonfi e perennemente affamati altri: ciascuno reagisce allo stress a modo suo.«Si tratta di uomini in media sopra i trent’anni ossessionati dal proprio corpo e pronti a fare tutto ciò che è possibile per aumentare la massa muscolare e raggiungere la forma fisica perfetta» spiega Vinciguerra.«Durante lo stato prolungato di stress, si ingrassa a causa della produzione dell’ormone neuropeptide Y che non solo può indurre a mangiare di più, ma anche ad assimilare di più quello che mangiamo» spiega Calabrese.Effetto yo-yo per la donna, vigoressia per l’uomo Il problema del rapporto con il cibo non è più soltanto una prerogativa femminile.Ansia, stress e cibo Alcuni di noi quando sono tristi o sotto pressione reagiscono con un eccesso di rabbia o ira; altri si chiudono in sé stessi e tendono alla depressione.Da questa consapevolezza nasce l’idea del libro “Stress e dieta.«È per questo che chi si mette a dieta è sempre triste e stressato: i carboidrati servono ad aumentare la produzione endogena di serotonina, l’ormone della felicità» spiega Calabrese.

Dillo ai tuoi amici: